Pilotaggio degli scambi nella stazione nascosta.


Gli scambi nella stazione nascosta, come del resto anche gli altri, sono pilotati tutti a scarica capacitiva. Questo tipo di comando è più sicuro del tradizionale in corrente alternata, perché dispone di una forza maggiore per muovere gli aghi del deviatoio. Altro vantaggio è che anche in caso di malfunzionamenti evita che le bobine del motore restino sotto corrente con il rischio di bruciarsi. Anche la rumorosità è più bassa, poiché viene a mancare il caratteristico ronzio prodotto dalla corrente alternata.


Lo schema di sotto mostra il collegamento tra i decoder ed i motori degli scambi, che avviene attraverso un'interfaccia a relè. L'interfaccia ha il compito di tenere carichi i condensatori che verranno poi scaricati sui motori, nel momento in cui il decoder fornirà l'impulso di comando.




Linterfaccia è composta di cinque blocchi come quello dello schema di sotto, composti da due relè ed un condensatore collegati ognuno al suo deviatoio da una parte, ed al decoder dall'altra.